Home Notizie Eurolega basket: l’Olimpia Milano ci crede, ma l’Olympiacos distrugge il sogno. Ecco...

Eurolega basket: l’Olimpia Milano ci crede, ma l’Olympiacos distrugge il sogno. Ecco i risultati della partita!

0
147
Eurolega basket (Foto Instagram)

L’Olimpia inizia il girone di ritorno dell’Eurolega basket, con una sconfitta, perdendo contro l’Olympiacos per 79-74. È la loro undicesima sconfitta su diciotto partite di Eurolega. Nonostante le numerose assenze di Mirotic, Shields, Lo, Ricci e Baron, Milano rimane in partita fino alla fine, ma alla fine si arrende alla superiorità fisica dei giocatori greci.

Questi ultimi dominano il tabellone, con 37 rimbalzi contro i 16 degli italiani, e trovano il vantaggio decisivo nel terzo quarto. Nonostante la grande prestazione di Flaccadori, Bortolani e Tonut con doppie cifre, non è sufficiente per portare la vittoria a casa.

Eurolega basket (Foto Instagram)
Eurolega basket: Olimpia Milano vs Olympiacos, gennaio 2024 (Foto Instagram)

Eurolega basket: l’inizio del match

L’inizio della partita dell’Olimpia è da film dell’orrore: dopo soli 5 minuti il punteggio recita 10-2 a favore dell’Olympiacos e Messina si trova costretto a chiamare un timeout. L’ingresso di Hines al posto di Kamagate (che sta facendo il suo esordio in quintetto) stabilizza la difesa: Milano costringe gli avversari a commettere 6 errori e riesce a prendere il comando grazie alla tripla finale di Tonut, che porta il punteggio sul 19-18.

L’entrata in campo di Larentzakis infonde nuova energia alla squadra del Pireo, che grazie alle sue giocate ritrova ritmo e intensità. La differenza nel primo quarto, però, è data dai possessi generati dai rimbalzi d’attacco (ben 10 per l’Olympiacos nei primi 20 minuti, che diventano 14 alla fine della partita). L’Olimpia soffre enormemente la fisicità degli avversari, che dominano sotto i tabelloni con Fall e Milutinov.

Tuttavia, l’attacco della EA7 riesce a resistere guidato da un eccellente Flaccadori, che chiude il primo tempo con 11 punti (con una perfetta percentuale di 5/5 al tiro) e insieme a Napier guida la rimonta milanese: si va al riposo con i vicecampioni d’Europa in vantaggio per 40-35.

La vittoria dell’Olympiacos

Il terzo tempo inizia seguendo lo stesso copione del primo quarto. L’Olympiacos dimostra la sua superiorità difensiva nell’Eurolega, mentre in attacco il pallone inizia a circolare con maggiore velocità. Peters si mette in gioco e si dimostra impeccabile nei tiri da tre punti, Fall è sempre al posto giusto e la schiacciata di Milutinov fa esplodere il pubblico di casa: la squadra allenata da Bartzokas chiude il terzo periodo in vantaggio di 13 punti, con il punteggio di 63-50.

Nel quarto tempo, con la partita che sembra già decisa, Giordano Bortolani si scatena: segna 4 tiri su 4, di cui tre triple, l’Olimpia prende fiducia e crede nella possibilità di recuperare. L’Olympiacos subisce una fase di break, permettendo a Napier di pareggiare il punteggio a quota 74 quando mancano solamente 2 minuti e 33 secondi alla fine.

È necessaria una giocata per indirizzare la partita, e ci pensa Williams-Goss a risolvere la situazione, segnando una tripla all’ultimo secondo dei 24 secondi, riportando in vantaggio i giocatori greci. La schiacciata di Peters nell’azione successiva (miglior marcatore della partita) chiude definitivamente il match: l’Olimpia viene sconfitta e si ritrova ora a tre vittorie di distanza dalla squadra greca.