venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeNotizieFortitudo Flats Service Bologna schiacciata da Sella Cento: ecco la cronaca della...

Fortitudo Flats Service Bologna schiacciata da Sella Cento: ecco la cronaca della partita e le prestazioni!

La Fortitudo dei giocatori di riserva si scontra con una Cento che sembra vincere solo per caso, in una giornata caotica caratterizzata da numerosi problemi organizzativi, litigi tra tifoserie e un violento scontro tra Delfino e il pubblico della Fortitudo. Lo spettacolo in campo è più incentrato sulla tensione nervosa che sull’estetica del gioco. Questa situazione ricorda le recenti trasferte a Bologna, ma stavolta gli episodi problematici non si risolvono a favore della Fortitudo. Inoltre, con una squadra ridotta al minimo, non si hanno grandi alternative disponibili. Ma ecco la cronaca del match!

Fortitudo
Fortitudo Flats Service vs Sella Cento

Fortitudo Flats Service Bologna vs Sella Cento 57-61

La partita inizia con inevitabili tensioni tra i reparti che si conoscono poco tra di loro, qualche errore in attacco e qualche perdita di giocatori in difesa. Caja cerca di limitare i danni facendo entrare Bolpin e Freeman per provare a fermare l’avversario. Ogden cerca di prendere in mano la squadra e segna 8 punti consecutivi, ma è evidente che si deve chiedere qualcosa a chi non è abituato a essere al centro dell’azione e il punteggio diventa 18-14 a favore della squadra di casa dopo 10 minuti di gioco.

Manca un punto di riferimento, soprattutto quando Bolpin mostra segni di affaticamento fisico e ogni suo tiro sembra una sofferenza. Quando Fantinelli va a riposare, un modesto vantaggio di +2 diventa un break che continua anche quando il titolare rientra in campo. La situazione peggiora ulteriormente con il terzo fallo di Ogden e solo quando la Fortitudo è a -11 (0-13 nel secondo quarto) qualcosa si muove, anche se solo in modo minimo. Fortunatamente, Cento sbaglia molti tiri liberi e il vantaggio si riduce a -13 (23-36) prima di un piccolo sussulto che chiude il primo tempo con il punteggio di 36-27 a favore di Cento.

Il finale di partita

Uno sguardo furtivo non è sufficiente per stare al passo della Cento, che non compie miracoli ma si limita al minimo indispensabile per mantenere un piccolo vantaggio a tratti insormontabile, sia in apparenza che nella realtà. Si ringrazia il nervosismo di Toscano, il quinto fallo tecnico dalla panchina, per aver concesso alcuni tiri liberi che hanno evitato che Bolpin lasciasse il punteggio ulteriormente inospitale. Ma basta davvero poco per cercare di rimanere in lizza, con il 46-40 a favore della Cento alla fine del terzo tempo.

I padroni di casa fanno davvero poco sforzo contro una Fortitudo che, durante la partita, apporta qualche correzione ma continua a combattere con il vento. Il piano di gioco è quello di dar palla a Ogden e sperare in continui miracoli. E in effetti questi avvengono, riportando la squadra a soli due punti di distacco a 200 secondi dalla fine. Tuttavia, la bacchetta magica si trova alla disperata ricerca di alternative, poiché Bolpin fallisce il possibile sorpasso e Benedetto spreca un’occasione.

Ma un recupero difensivo apre la strada a una contropartita che fa guadagnare quattro punti di vantaggio, anche se poi nessuno haavuto il coraggio di tirare. Nel frattempo, c’è nervosismo e qualche scaramuccia verbale sugli spalti, con la polizia che interviene per separare famiglie che si insultano a vicenda, mentre Bolpin sbaglia il tiro che avrebbe potuto riportare la Fortitudo a -9″ dal sorpasso. Delfino segna i due tiri liberi finali, e decreta la fine della partita a favore della Sella Cento.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments