martedì, Giugno 25, 2024
HomeNotizieLeBron James non si presenta in sala stampa dopo la sconfitta contri...

LeBron James non si presenta in sala stampa dopo la sconfitta contri i Miami Heat. È crisi tra i Lakers?

LeBron James è un protagonista imprescindibile nel mondo dei Lakers, indipendentemente dall’esito delle partite. È consuetudine vederlo affiancato da Anthony Davis durante le conferenze stampa, ma dopo l’ultima sconfitta contro gli Heat, che ha segnato l’ottava delusione nelle ultime dieci partite, James ha sorprendentemente scelto di non prendere parte all’ormai consueto incontro con i giornalisti. Questa mancanza, indirettamente, ha certificato una situazione di crisi che sembra poter destare preoccupazione.

La dirigenza dei Lakers non ha rilasciato alcuna spiegazione ufficiale circa l’assenza di James, causando ulteriori interrogativi riguardo a questa inusuale situazione. Nonostante i quattro prestigiosi titoli di Most Valuable Player guadagnati nel corso della sua carriera, c’è da ipotizzare che anche James possa avere le sue motivazioni per tale scelta. Tuttavia, la sua assenza è apparsa simbolicamente significativa e ha contribuito ad alimentare le speculazioni riguardanti lo stato attuale dei Lakers.

LeBron James (Foto Instagram)
LeBron James in campo per i Lakers (Foto Instagram)

L’assenza di LeBron James pesa dopo la sconfitta

James Worthy, una volta una leggenda dei Lakers e ora consulente televisivo, ha espresso con forza la sua delusione: “La loro mancanza di impegno mentale è stata evidente. È stato un pessimo comportamento che non possiamo accettare”.

Questo commento ha trovato l’appoggio di Anthony Davis, che ha dichiarato: “Oggi siamo stati sopraffatti. Ci sono diversi problemi da affrontare e se non li risolviamo, la situazione diventerà insostenibile per noi. È fondamentale trovare un rimedio immediato“.

Austin Reaves, invece, ha rifiutato di cercare scuse per le prestazioni deludenti: “Non possiamo prendere questa situazione come alibi! Abbiamo abbastanza talento per vincere le partite. Dobbiamo soltanto trovare il modo giusto per farlo”.

Le parole di Anthony Davis

Anthony Davis potrebbe avere una chiara comprensione di cosa ha causato il disastro nella partita di ieri sera. Durante il dibattito nello spogliatoio, ha notato che il team ha commesso ben 10 errori nel primo quarto, evidenziando una mancanza di attenzione ai dettagli. Ha sottolineato l’importanza di rimanere fedeli ai loro tiri, specialmente contro una squadra avversaria che si impegna così intensamente.

Tuttavia, per lui, la questione prioritaria ruota attorno alla difesa. Ha osservato che il team non sta dando la giusta importanza ai dettagli e che il loro livello di gioco non è sufficientemente elevato per riuscire a vincere le partite.

“Il nostro attuale posizionamento a Ovest è deludente, con il decimo posto e un record negativo di 17 vittorie e 18 sconfitte. I Grizzlies, che affronteremo venerdì, non hanno nulla da perdere e cercheranno disperatamente di salvare la loro stagione, rendendo la sfida ancor più complicata”.

Tra i più votati all’NBA All-Star Game 2024, c’è anche LeBron James

Nel frattempo l’NBA ha appena annunciato i risultati del primo round di votazioni degli appassionati per l’All-Star Game, con un peso del 50% che si sommerà alle preferenze dei giocatori e dei media (con un 25% ciascuno). C’è stata una relativa sorpresa nel vedere LeBron James e Giannis Antetokounmpo in testa alle votazioni per l’All-Star Game 2024.

Entrambi sono già stati capitani lo scorso anno, essendo stati i giocatori più votati. Tra i primi 10 nella votazione per il ruolo di frontcourt o guardie, sono presenti anche alcuni possibili debuttanti. Non vediamo l’ora dell’aggiornamento successivo, previsto per giovedì 11 gennaio, tra sette giorni.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News