lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeNotizieNBA partite: i Bucks vincono grazie a Lillard, Clippers KO e i...

NBA partite: i Bucks vincono grazie a Lillard, Clippers KO e i Suns sfoderano i “Big Three”. Ecco i risultati!

Lillard fa un incredibile tiro da 10 metri allo scadere, regalando ai Milwaukee un’epica vittoria al supplementare contro il Sacramento, in una partita dove sia Antetokounmpo che Sabonis si distinguono con una prestazione di tripla doppia. Nel frattempo, Minnesota trionfa contro i Clippers nel loro attesissimo scontro, grazie ai phenomenal 33 punti segnati da Anthony Edwards. Phoenix, invece, conquista la vittoria contro Portland grazie alla straordinaria sinergia dei loro tre talenti principali. Ecco i risultati dell’NBA partite disputate questa notte!

NBA partite (Foto Instagram)
NBA partite: Milwaukee Bucks vs Sacramento Kings (Foto Instagram)

NBA partite: Milwaukee Bucks vs Sacramento Kings 143-142 OT

Damian Lillard ha trovato un momento opportuno per mostrare il suo valore nella squadra dei Bucks. Nonostante fossero in svantaggio di 4 punti nell’ultimo minuto del tempo supplementare, i Bucks sono riusciti a recuperare grazie ad una tripla di Brook Lopez a soli 11,5 secondi dalla fine. Inoltre, hanno sfruttato uno dei due tiri liberi sbagliati da De’Aaron Fox per preparare il terreno per Lillard.

Senza timeout a disposizione, Lillard ha percorso tutto il campo, fermandosi a 10 metri dal canestro per segnare il canestro della vittoria sulla sirena. Questo incredibile tiro è stato anche la tripla numero 2.500 nella carriera di Lillard, il quale ha festeggiato questa “milestone” nel miglior modo possibile, realizzando il suo primo buzzer beater con la maglia dei Bucks. Nonostante una performance non eccezionale (9/23 dal campo, di cui 5/13 da tre punti), Lillard ha trovato il momento perfetto per vincere la partita, terminando con 29 punti, 4 rimbalzi e 8 assist.

Anche Giannis Antetokounmpo, che è rimasto in campo per 40 minuti, non è stato da meno, realizzando la sua quarta tripla doppia della carriera con 27 punti, 10 rimbalzi e 10 assist, nonostante abbia sbagliato 7 tiri dal campo (fra cui due da tre punti) e 5 tiri liberi su 14.

Minnesota Timberwolves vs L.A. Clippers 109-105

I T’Wolves ritornano in vetta all’Ovest, vincendo il big match contro i Clippers in una partita emozionante che ha visto gli ospiti tentare una rimonta fino al -3. Rudy Gobert ha avuto una serata sfortunata, sbagliando 7 tiri liberi, di cui due nel secondo quarto senza nemmeno toccare il ferro, suscitando le risate della panchina dei Clippers.

Tuttavia, alla fine è stato proprio lui a sorridere, segnando quattro tiri liberi decisivi nell’ultimo minuto e chiudendo con 15 punti, 18 rimbalzi e 4 stoppate, di cui una contro Kawhi Leonard, il giocatore migliore del suo team con 26 punti. Mentre Gobert si è concentrato sulla difesa a metà campo, approfittando anche dell’assenza dell’ultimo minuto di Ivica Zubac, Anthony Edwards si è occupato di tutto il resto.

È stato il miglior realizzatore della partita, segnando 33 punti, conquistando 9 rimbalzi e fornendo 6 assist, guidando i T’Wolves alla loro 16a vittoria in casa su 18 partite (con solo Boston che li supera in NBA). I Clippers hanno perso anche a causa delle brutte prestazioni di Paul George (16 punti e 5/19 al tiro) e James Harden (14 punti con 4/14), dovute all’ottima difesa messa in campo da Minnesota.

NBA partite: Portland Trail Blazers vs Phoenix Suns 116-127

I Suns si aggiudicano la loro seconda vittoria consecutiva, ma rischiano di sprecare il loro vantaggio di +17 nel quarto periodo quando Portland riesce a riportarsi a soli -4 punti. Tuttavia, i Suns rispondono con un parziale di 10-2 e vincono la partita. Devin Booker si conferma come il miglior realizzatore della squadra con 34 punti, seguito da Bradley Beal con 23 punti, Kevin Durant con 21 punti e Grayson Allen con 20 punti.

Inoltre, i Suns approfittano del fatto che gli avversari hanno solo 8 giocatori a disposizione per la partita. Nonostante ciò, Portland può almeno consolarsi con la grande prestazione di Scoot Henderson, il rookie che segna 33 punti e mette a referto 9 assist, mostrando il suo talento che lo ha reso la terza scelta assoluta dell’ultimo Draft.

Tuttavia, senza Ayton, Brogdon e Sharpe, i Blazers faticano a mettere insieme un roster competitivo per la NBA e i Suns ne approfittano, anche se i padroni di casa lottano fino all’ultimo per tenere testa.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments