lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeNotiziePallacanestro Varese: i tifosi esultano dopo la vittoria a Cremona. Mannion si...

Pallacanestro Varese: i tifosi esultano dopo la vittoria a Cremona. Mannion si conferma la punta di diamante!

Nella terza partita di ritorno nel campionato di Serie A, i tifosi della Pallacanestro Varese hanno vissuto un momento indimenticabile, sebbene un po’ intenso per il cuore, grazie alla strepitosa vittoria ottenuta a Cremona. Sia chi era presente allo stadio che coloro che si godevano lo spettacolo comodamente da casa, di fronte allo schermo, hanno avuto la possibilità di esultare dopo una partita avvincente.

L’impatto della tifoseria è stato davvero grande per la squadra e lo ha detto anche coach Bialaszewski sia durante l’intervista a DAZN che successivamente in conferenza stampa. Sean McDermott, per dimostrare il suo apprezzamento nei confronti dei sostenitori presenti a Cremona, ha condiviso il video Instagram della squadra con la parola “Unreal!” come nota di riconoscimento. Si stima che circa 300 persone abbiano partecipato all’evento, tra membri del trust, sostenitori nella curva nord e persone che hanno deciso di spostarsi autonomamente.

Pallacanestro Varese
Pallacanestro Varese vs Cremona

Nico Mannion trascina Pallacanestro Varese

Partiamo dall’indiscusso protagonista, Nico Mannion, che da quando è arrivato in squadra (se sei partite fa), ha registrato una media di 22,2 punti a partita, diventando l’unico giocatore della Lega Basket Serie A a superare la soglia dei 20 punti. La sua valutazione di 33 rappresenta un doppio primato: è il suo record personale in Italia (eguagliando quello ottenuto con la Virtus contro Venezia) ed è il dato più elevato della stagione varesina, equiparato da Hanlan nella partita contro Reggio Emilia.

Parlando di Hanlan, anche lui è stato dominante a Cremona segnando 24 punti: il capitano di Varese si conferma attualmente il miglior marcatore della Serie A, con una media di 18,9 punti a partita (il dato di Mannion non rientra nella classifica a causa del numero limitato di partite disputate finora).

Infine, al PalaRadi, spicca anche la figura di Skylar Spencer, terzo giocatore di Varese ad emergere nelle statistiche (e non solo). Per la seconda volta consecutiva, il centro registra una “doppia doppia” (raggiungendo almeno 10 punti e 10 rimbalzi), totalizzando 12 punti e 14 rimbalzi. I 14 rimbalzi rappresentano il suo personale record eguagliato nella Lega Basket Serie A e rappresentano la prestazione migliore della stagione per l’Openjobmetis.

Il piccolo rimpianto della squadra

La 18a giornata del campionato di Serie A resterà per sempre impressa nella memoria di un giovane ragazzo di Varese che ha il sogno di diventare un giocatore professionista. Il suo nome è Luigi Suigo, proviene da Tradate ed è straordinariamente alto, ben 2,14 metri. Appena compiuti 17 anni, ha segnato i suoi primi punti in Serie A, anche se, purtroppo per Pallacanestro Varese, è successo indossando la maglia dell’EA7 Armani Milano, nell’ultimo momento della partita contro Sassari.

La presenza di Suigo nell’Olimpia di Milano è un rimpianto che potrebbe diventare molto grande. A patto che il lungo prospetto di Tradate dimostri di avere tutto il talento necessario per emergere a livelli altissimi. Aveva iniziato a giocare nell’Academy varesina. Ma a causa delle tensioni causate dal divorzio tra la società di Gianfranco Ponti e la Pallacanestro Varese, è stato costretto ad emigrare a Milano in giovane età senza prima passare per Masnago.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments