venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeNotiziePartite NBA: scontro aperto tra Wembanyama e Antetokounmpo, incredibile rimonta dei Nuggets....

Partite NBA: scontro aperto tra Wembanyama e Antetokounmpo, incredibile rimonta dei Nuggets. Ecco i risultati!

Le partite NBA questa notte sono state solamente due, ma le emozioni sono state infinite. In primo piano, lo scontro epico tra Wembanyama e Antetokounmpo: il giovane talento ha segnato 27 punti e ha realizzato 5 stoppate, ma il “Greek Freak” non è stato da meno, con una prestazione straordinaria da 44 punti e 14 rimbalzi che hanno portato alla vittoria della sua squadra.

Ma non è finita qui, perché i Denver Nuggets ci hanno regalato una rimonta mozzafiato contro i Golden State Warriors. Alla fine è stato il solito Nikola Jokic a trascinare la sua squadra alla vittoria, con un incredibile canestro al suono della sirena da oltre 12 metri. Una serata di pura magia sul parquet della NBA.

Partite NBA (Foto Instagram)
Partite NBA: San Antonio Spurs vs Miwaukee Bucks, 4 gennaio 2024 (Foto Instagram)

San Antonio Spurs vs Miwaukee Bucks 121-125

Il tanto atteso confronto tra Antetokounmpo e Wembanyama ha superato tutte le aspettative, con entrambi i giocatori che si sono scambiati giocate spettacolari in entrambe le metà campo. Alla fine, ad emergere come vincitore è stato il talentuoso greco dei Bucks. Tuttavia, il rookie degli Spurs (che ha festeggiato il suo ventesimo compleanno in campo) ha dimostrato di non essere da meno, segnando 27 punti, catturando 9 rimbalzi e realizzando 5 stoppate.

Nonostante gli highlights impressionanti, che purtroppo non hanno influito sul risultato finale, la vittoria è andata sia ad Antetokounmpo, sia alla sua squadra. L’MVP della serata è stato senza dubbio Giannis, che ha segnato 44 punti, con un impressionante 19 su 28 al tiro, incluso un 2 su 3 dalla lunga distanza. Inoltre, ha preso 14 rimbalzi, distribuito 7 assist e realizzato 2 recuperi.

Questa partita ha messo di fronte due dei centri più versatili di tutta la NBA, ma sono state le parole del coach Griffin a sintetizzare al meglio il confronto: “Wemby ha giocato alla grande, ma Giannis è stato fenomenale”.

Dopo una prestazione di 27 punti, con un ottimo 10 su 18 al tiro, 9 rimbalzi e 5 stoppate (alcune delle quali proprio su Antetokounmpo), il rookie francese dei San Antonio Spurs ha ricevuto parole di ammirazione dal suo avversario di serata: “Ha un talento incredibile. Può segnare quando vuole e gioca nel modo giusto per vincere. E’ stato davvero un piacere affrontarlo oggi”.

Partite NBA: Golden State Warriors vs Detroit Nuggets 127-130

La partita tra Warriors e Nuggets è stata piena di emozioni, con un finale sorprendente. A pochi secondi dalla fine, Jokic ha segnato un canestro spettacolare che ha pareggiato il punteggio, portando la partita sul 127-127. Poi, in un’azione successiva, Curry ha perso la palla, dando così una speranza alla squadra avversaria.

Nell’ultimo possesso del match, Denver ha trovato la sua chance e Jokic ha realizzato una tripla incredibile, da oltre 12 metri, che ha dato la vittoria alla sua squadra. È stata la sesta vittoria consecutiva per i campioni in carica.

Jokic è stato il protagonista indiscusso della partita, con una prestazione straordinaria. Ha sfiorato il triplo doppio, segnando 34 punti con solo tre tiri sbagliati, 10 assist e 9 rimbalzi. Ha commesso un unico errore ai tiri liberi (6 su 7) e ha segnato entrambe le sue triple tentate. La sua tripla vincente diventerà sicuramente un momento indimenticabile della stagione 2023-24.

Nonostante la sconfitta, Curry ha fatto un’ottima gara, segnando 30 punti con un 11 su 23 al tiro e 5 su 12 da tre punti. Ha cercato di guidare la sua squadra verso la vittoria, ma purtroppo la sua palla persa nell’ultimo possesso ha reso tutto vano. Non si può rimproverare né a lui né a Thompson, che ha segnato 24 punti con un 9 su 18 al tiro e 4 su 10 da tre.

Kuminga ha contribuito al punteggio con 16 punti, dimostrando di essere un giocatore promettente. Nonostante la sconfitta, i Warriors hanno dimostrato una grande prestazione, ma alla fine è stata una beffa che ha reso ancora più amara la sconfitta.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments