sabato, Giugno 15, 2024
HomeNotizieVirtus Bologna torna a esultare: fantastica rimonta su Asvel e si pensa...

Virtus Bologna torna a esultare: fantastica rimonta su Asvel e si pensa già al prossimo match. Ecco la cronaca!

Dopo due partite perse di fila, la squadra della Virtus Bologna ha finalmente ottenuto una vittoria importante in Eurolega e si è riavvicinata al Barcellona, raggiungendolo al secondo posto in classifica con un record di 15 vittorie e 7 sconfitte. Nonostante l’assenza di Shengelia, la squadra ha rischiato grosso nel corso del match contro l’Asvel Villeurbanne, permettendo ai loro avversari di rimontare e avvicinarsi a soli nove punti di distanza.

Tuttavia, nel corso dell’ultimo quarto, il giocatore Hackett ha compiuto un’incredibile prestazione, trascinando la sua squadra alla vittoria con un punteggio finale di 73-63. Hackett, il nazionale di Pozzecco, è stato il miglior marcatore della partita con 19 punti, superando Belinelli che ne ha realizzati 18.

Virtus Bologna (Foto Instagram)
Virtus Bologna vs Asvel Villeurbanne (Foto Instagram)

Virtus Bologna vs Asvel Villeurbanne

La Virtus Segafredo Bologna ha superato completamente le sconfitte contro il Maccabi Tel-Aviv e l’Efes, riuscendo ad ottenere una vittoria in Eurolega in modo sorprendente. Nonostante l’assenza di Shengelia, i giocatori di Banchi sono stati in grado di ribaltare la partita contro l’Asvel Villeurbanne, creando una sorta di montagne russe di emozioni.

La Virtus ha iniziato in modo determinato, subendo poi il pareggio e sembrando destinata alla sconfitta, ma alla fine ha chiuso con un incredibile parziale di 28-9, vincendo con un punteggio di 73-63. Il primo quarto è stato dominato dalla Virtus, che ha preso il controllo grazie ai tiri di Belinelli e Cordinier, portando il punteggio su un parziale di 7-2.

Luwawu-Cabarrot ha accorciato il distacco per l’ex squadra di Pozzecco, ma Belinelli e Dunston hanno aiutato la Virtus a raggiungere un vantaggio massimo di -9. Cordinier ha poi chiuso il primo quarto sul punteggio di 19-10, ma nel secondo periodo è stata tutta un’altra storia. Fall e Lee hanno preso il sopravvento, pareggiando il punteggio su un 24-24 e spegnendo completamente la Virtus.

Il centro è stato particolarmente scatenato, realizzando un parziale di 11-0 che ha portato l’Asvel in vantaggio di +6 (30-24), prima della giocata da tre punti di Hackett che ha portato il punteggio a 32-27 a metà partita.

Il finale di partita

Luca Banchi dà prova di sé in una serata in cui Belinelli delude con uno scarso 4/15 al tiro (2/10 da tre) durante i primi due quarti, ma la reazione sembra mancare. I francesi allungano ulteriormente con Lighty, portandosi avanti di 11 punti, prima che Mickey accorci il divario a soli cinque punti (50-45).

Lauvergne e Thomas riportano l’Asvel avanti di 9 punti (54-45) al termine del terzo quarto, ma l’incredibile rimonta della Virtus cambia definitivamente l’andamento della partita. Nel quarto periodo, la squadra segna una serie di triple straordinarie: Pajola, Polonara, Lundberg e Hackett non sbagliano un colpo e la Virtus si porta avanti di un punto (56-55).

Un parziale di 17-3 permette alla squadra nera di allungare il vantaggio a cinque punti, con un Belinelli che ritrova la sua forma e un Hackett che è semplicemente sorprendente: il giocatore internazionale italiano chiude con 19 punti e l’ultimo canestro segnato, dopo due triple consecutive di Beli che chiude a quota 18.

La Virtus vince 73-63 in una partita che attraversa momenti di difficoltà e gioia, e torna al secondo posto nell’Eurolega: raggiunge il Barça dopo ventidue partite (15-7). Al contrario, l’Asvel perde di nuovo ed è ultima insieme all’Alba Berlino (4-18).

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News