venerdì, Maggio 31, 2024
HomeNotizieDinamo Sassari deve dimostrare di saper vincere anche in trasferta. Jefferson ha...

Dinamo Sassari deve dimostrare di saper vincere anche in trasferta. Jefferson ha grandi obiettivi da realizzare!

La Dinamo Sassari sta facendo un ottimo percorso che la sta portando sempre più vicina ai playoff, riducendo il distacco di punti a -4 anziché trovarsi al penultimo posto con un disavanzo di +6. Questo risultato è stato possibile grazie alla vittoria ottenuta contro la squadra di Cremona. Non è stato un compito facile superare la squadra guidata dal loro ex allenatore Cavina, dato il grande impegno e la tenacia che hanno dimostrato durante tutto l’incontro, se si esclude la sconfitta subita contro Milano.

Dinamo Sassari
Brandon Jefferson in campo per la Dinamo Sassari

Coach Nenad Markovic è una garanzia

L’entrata in scena del coach Nenad Markovic ha portato un nuovo spirito nella squadra, dimostrando costante energia e grande attenzione. È stato un debutto casalingo molto positivo, specialmente perché la Dinamo non ha avuto quei momenti di oscurità che spesso compromettevano le partite. Questo è un segno promettente per il futuro e ciò che Markovic potrà ottenere con la squadra.

Un fattore determinante è stato il recupero di Treier, che ha dimostrato grande flessibilità giocando anche come ala piccola. Questo è stato un prezioso elemento per un roster in cui l’americano McKinnie sembra sempre più emarginato, incapace di svolgere un ruolo da protagonista.

Vasili Charalampopoulos, il talentuoso giocatore greco dell’ala, ha condiviso la sua prospettiva sul forte legame tra una solida difesa e il conseguente aumento della fiducia in attacco. L’importante domanda ora è se questa stessa aggressività possa essere mantenuta durante le trasferte, dove finora il rendimento di giocatori come Gentile e i suoi compagni è stato deludente.

Brandon Jefferson parla della sua Dinamo Sassari

Nel format LBA “5 domande a…”, Brandon Jefferson, play del Banco di Sardegna Sassari, ha condiviso le sue prospettive per la seconda parte della stagione. Mirando a entrare tra le prime otto squadre del campionato, lo statunitense della Dinamo ha sottolineato l’alta competitività presente nella lega, con numerose squadre ricche di talento.

Desidera dimostrare la sua abilità nel ruolo di playmaker, non solo come un eccellente realizzatore. Osserva che la squadra sta guadagnando fiducia e ritiene che la chiave per il successo sia rimanere in salute e mantenere l’impegno quotidiano sul campo. Secondo Jefferson, sono i piccoli dettagli che possono determinare la vittoria o la sconfitta nelle partite.

“Sono stato completamente affascinato dalla bellezza della Sardegna! Gli abitanti di questa regione sono di solito tranquilli, ma si trasformano in veri appassionati quando si tratta di pallacanestro. Prima ancora di arrivare a Sassari, ho sentito parlare molto di Federico [Pasquini, il General Manager] e, naturalmente, del coach Gianmarco Pozzecco. Sia la città che la squadra hanno una tradizione notevole, e il mio unico obiettivo è contribuire a scrivere nuovi capitoli entusiasmanti nella loro storia.”

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News