venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeNotizieJoel Embiid è stato operato al ginocchio sinistro: fermo di 4 settimane....

Joel Embiid è stato operato al ginocchio sinistro: fermo di 4 settimane. È costretto addio al premio di Mvp?

Joel Embiid dovrà fare i conti con un mese o forse anche più di tempo di blocco, e molto probabilmente dovrà dire addio alla corsa per il titolo di Mvp della NBA, premio che è riuscito a conquistare nella scorsa stagione. L’infortunio al ginocchio sinistro, al menisco laterale, è stato oggetto di un intervento chirurgico mercoledì.

La stella dei Philadelphia Sixers sarà costretta a stare fuori almeno per quattro settimane, dopodiché verrà rivalutata dallo staff medico, come dichiara la comunicazione ufficiale della società. Tuttavia, secondo fonti ben informate degli addetti ai lavori statunitensi, la durata del periodo di stop potrebbe essere ancora più lunga, arrivando addirittura a sei o otto settimane.

Joel Embiid
Joel Embiid in campo per i Sixers

Operazione al menisco per Joel Embiid

Nella stagione 2016\17, Embiid dovette affrontare lo stesso problema fisico e di conseguenza dovette saltare le ultime 37 partite del campionato regolare. Tuttavia, in quel periodo gli Sixers erano già fuori dalla corsa ai playoff e quindi decisero di non rischiare ulteriormente. Nel 2021, subì un’infortunio al menisco del ginocchio destro ma scelse di continuare a giocare nonostante il dolore.

I 76ers furono eliminati in 7 partite contro Atlanta al secondo turno e Embiid riuscì a saltare solo una partita. Ovvero la gara 5 della serie del primo turno contro Washington. Al momento, si è annunciato che il centro salterà anche l’All Star Game programmato per il 18 febbraio ad Indianapolis, venendo sostituito da Trae Young degli Atlanta Hawks.

Il giocatore di origine camerunese, che ha deciso di rappresentare gli Stati Uniti e che molto probabilmente sarà uno dei protagonisti nel nuovo “Dream Team” alle Olimpiadi di Parigi, aveva delle ottime prestazioni con una media di 35,3 punti, 11,3 rimbalzi e 5,7 assist. Il 22 gennaio scorso ha segnato 70 punti, stabilendo così il record di punti segnati nella storia della franchigia. Poiché i celebri 100 punti di Wilt Chamberlain furono realizzati quando la squadra di Philadelphia si chiamava ancora Warriors.

Il giocatore dice addio al premio di Mvp

Embiid ha raggiunto un traguardo storico nella NBA, diventando il nono giocatore di sempre a segnare almeno 70 punti in una singola partita. Questa straordinaria impresa del centro di Philadelphia è avvenuta proprio il 22 gennaio, in occasione dell’anniversario della leggendaria prestazione di Kobe Bryant. Il quale segnò 81 punti contro i Toronto Raptors. Tuttavia, il destino ha riservato un brutto colpo ad Embiid durante la partita contro i Golden State Warriors. Una partita che alla fine i 76ers hanno perso.

Infatti, l‘esterno dei Warriors Jonathan Kuminga è caduto sulla gamba di Embiid mentre stavano lottando per il recupero di un pallone. Attualmente, i 76ers hanno un record di 30 vittorie e 19 sconfitte, occupando la quinta posizione nella conferenza Est. Tuttavia, hanno subito sei sconfitte nelle ultime sette partite, molte delle quali giocate senza Embiid. Non solo Embiid, ma anche Tyrese Maxey e Tobias Harris hanno saltato alcune delle ultime uscite.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments