lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeNotizieKevin Durant sulla sospensione di Draymond Green: “Spero che riceva l'aiuto di...

Kevin Durant sulla sospensione di Draymond Green: “Spero che riceva l’aiuto di cui ha bisogno”. Ecco le sue parole!

Kevin Durant ha voluto dire la sua in merito alla sospensione di un collega. Secondo quanto comunicato dalla NBA poche ore fa, c’è stata l’imposizione di una sospensione a tempo indeterminato nei confronti di Draymond Green. Una situazione rarissima nell’intera storia della lega, praticamente senza precedenti. Ci si aspettava, però, una decisione così drastica dopo l’espulsione che ha subito a seguito del colpo inferto a Jusuf Nurkic.

Oggi, Green si incontrerà con il General Manager dei Golden State Warriors, Mike Dunleavy Jr., per pianificare il percorso di riabilitazione da seguire imposto dalla NBA, il quale sarà ovviamente sostenuto sia dalla lega che dalla franchigia. Ma ecco cosa ne pensa Kevin Durant riguardo a questa sospensione a tempo indeterminato!

Kevin Durant (Foto Ansa)
Kevin Durant nella partita Phoenix Suns vs Los Angeles Lakers, 2023 (Foto Ansa)

L’opinione di Kevin Durant su Draymond Green

L’auspicio di Kevin Durant è che Draymond (Green, ndr) possa beneficiare di un sostegno adeguato. Personalmente, Durant afferma di conoscere Green e di non averlo mai visto in uno stato simile durante il loro tempo insieme. Per questo motivo, spera che Green possa ricevere il supporto necessario per tornare in campo e lasciarsi alle spalle tutti i suoi problemi.

È notevole sottolineare che questa è la terza volta in questa stagione che Green viene espulso, mentre nel giro di un mese ha subito anche una sospensione dopo aver messo le mani al collo di Rudy Gobert, anche se si è immediatamente scusato dopo la partita. Nonostante la sua ammissione di colpa, l’aggressività del gesto ha attirato l’attenzione e la NBA ha preso la decisione di intervenire prontamente.

L’esordio dei Big Three dei Phoenix Suns

Per la prima volta nella storia dei Phoenix Suns, i tre giocatori di punta, Kevin Durant, Devin Booker e Bradley Beal, si sono esibiti insieme in campo. Nonostante l’attesa e l’eccitazione intorno a questo momento, l’esordio dei “Big Three” non è stato caratterizzato da una prestazione eccezionale.

Nel corso della partita contro i Brooklyn Nets, i Suns hanno iniziato in modo lento, permettendo ai Nets di guadagnare un vantaggio significativo. Tuttavia, nella ripresa la situazione è cambiata e i Suns hanno dimostrato un determinato recupero. Purtroppo, nel finale della partita, i Nets sono riusciti a trovare la forza necessaria per vincere, chiudendo il match con un punteggio di 116-112 in loro favore.

Nonostante la sconfitta, Devin Booker è emerso come il miglior realizzatore della squadra, segnando 34 punti con un’efficienza del 60% dal campo. Inoltre, ha contribuito con 12 assist e 6 rimbalzi. Kevin Durant ha segnato 27 punti, dimostrando ancora una volta la sua abilità nel tirare a canestro. Ha anche fornito 6 rimbalzi e 4 assist. Bradley Beal, invece, ha avuto una performance meno brillante, segnando solo 14 punti in 33 minuti di gioco. Tuttavia, il suo apporto è stato comunque importante, con 4 assist e un buon tiro del 67%.

Nonostante l’esordio del trio di stelle dei Phoenix Suns non sia andato come sperato, l’occasione di vederli giocare insieme è stato un momento storico per la squadra e per i fan. Non c’è dubbio che con il tempo e il lavoro di squadra, le prestazioni dei “Big Three” potrebbero migliorare e portare i Suns a raggiungere grandi risultati.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments