venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeNotizieMichael Jordan: le sue scarpe “speciali” finiscono all'asta da Sotheby's. La cifra...

Michael Jordan: le sue scarpe “speciali” finiscono all’asta da Sotheby’s. La cifra di partenza è da capogiro!

Michael Jordan
Michael Jordan in campo per i Chicago Bulls

L’asta a cui sono state rivendute le scarpe di Michael Jordan, si è tenuta il 2 febbraio presso Sotheby’s a New York. Con una valutazione totale stimata di circa 10 milioni di dollari. La collezione era composta da sei paia di scarpe che Michael Jordan aveva indossato durante le sei partite decisive che avevano portato i Chicago Bulls alla vittoria dei sei titoli tra il 1991 e il 1998. Conosciuta come “Dynasty Collection” tra gli appassionati, questa raccolta aveva anche una storia poco nota ma affascinante che rifletteva perfettamente la personalità di Michael Jordan.

La collezione di scarpe “speciali” di Michael Jordan

Nessuna notizia che ruota intorno a Michael Jordan dovrebbe più suscitare sorpresa. Ma quando il suo nome è coinvolto, qualsiasi evento si trasforma in una notizia dirompente. L’ultima riguarda una collezione straordinaria delle sue leggendarie Air Jordan, che è stata messa all’asta la mattina del 2 febbraio presso la famosa sede di Sotheby’s a New York.

Questa collezione chiamata “Dynasty Collection” è davvero unica. Composta non da paia, ma da singole scarpe, che Jordan ha indossato durante le sei partite cruciali che hanno portato ai Chicago Bulls i titoli vinti nei memorabili anni 1991, 1992, 1993, 1996, 1997 e 1998.

Il valore stimato di questo straordinario lotto si aggira tra i 7 e i 10 milioni di dollari. Ma ciò che rende l’oggetto dell’asta ancora più affascinante è la storia che si nasconde dietro a queste sei scarpe, cinque destre e una sinistra.

Com’è nata la “Dinasty Collection”

La situazione che ci troviamo ad affrontare è tutto tranne che ordinaria. Immaginare una coppia di scarpe messa all’asta per cifre astronomiche già è stravagante. Ma ancora più bizzarro è che coloro che cercano di acquisire ciò che viene messo in vendita siano interessati a singole scarpe anziché a coppie complete.

Tuttavia, stiamo parlando di Jordan, quindi nulla può essere considerato normale o comune in questo contesto. La storia che si cela dietro alla “Dynasty Collection” è tutt’altro che banale. Inizialmente, le sei scarpe erano state regalate personalmente da MJ a Tim Hallam. Che all’epoca era il responsabile delle relazioni pubbliche per i Bulls.

Questa tradizione ebbe inizio dopo la vittoria del primo titolo di Chicago nel 1991. Quando, prima della quinta partita delle Finals contro i Lakers, una gara che poteva essere decisiva, Hallam riuscì a strappare a Jordan la promessa di avere una delle sue scarpe indossate durante la partita solo in caso di vittoria.

Da quel momento, Jordan, noto per essere superstizioso, ha continuato a rispettare questo vero e proprio rituale. Anche durante i successivi cinque viaggi dei Bulls alle Finals. Nel frattempo, sembra che Hallam abbia già ceduto le sei preziose scarpe che, all’asta, un venditore non identificato ha messo a disposizione dell’acquirente con l’offerta più alta. È sicuro scommettere che la conquista della “Dynasty Collection” sarà tutt’altro che semplice.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments