martedì, Luglio 23, 2024
HomeNotizieNBA classifica: record inutile per gli Atlanta Hawks, in 87 partite sempre...

NBA classifica: record inutile per gli Atlanta Hawks, in 87 partite sempre 100 punti segnati, ma non vincono!

La squadra degli Hawks, guidata dal coach Snyder, ha un vantaggio di 50 partite rispetto agli Indiana Pacers, ma nonostante ciò, il loro record è deludente. L’NBA classifica dimostra che segnare molti punti non garantisce automaticamente vittorie e soddisfazioni per Trae Young e i suoi compagni.

Per la squadra degli Hawks, il vero problema risiede nel tentativo di subire meno punti di quanti ne vengano segnati. Una sfida molto più ardua da affrontare. Vediamo l’andamento della squadra in questa stagione NBA!

NBA classifiche (Foto Ansa)
NBA classifiche: Atlanta Hawks vs Memphis Glizzlies, dicembre 2023 (Foto Ansa)

NBA classifica: la stagione degli Atlanta Hawks delude

I tifosi degli Atlanta Hawks non possono certamente essere soddisfatti della stagione finora, poiché la squadra ha un record in netto deficit (12 vittorie, 18 sconfitte) e si sentono voci di mercato che suggeriscono una possibile separazione tra Young e Murray. Tuttavia, c’è un aspetto su cui gli Hawks stanno silenziosamente “costruendo” un record: nessun’altra squadra della NBA è riuscita a segnare almeno 100 punti per una serie di partite come Atlanta.

Infatti, la differenza con la seconda squadra in questa speciale classifica, i Pacers, è enorme: gli Hawks hanno raggiunto la “tripla cifra” nelle ultime 87 partite, mentre i Pacers si fermano a 37 partite consecutive con almeno 100 punti. L’ultima volta che Young e i suoi compagni non sono riusciti a raggiungere i cento punti risale al 7 dicembre 2022 (più di un anno fa), quando sono stati sconfitti 113-89 dai New York Knicks.

Da allora, l’attacco degli Hawks è stato sempre efficace, ma la difesa è sembrata meno solida (anche quest’anno occupano il quarto posto come la peggior difesa della NBA, dopo aver chiuso al 22° posto nella scorsa stagione).

Il record dei Nuggets è ancora lontano

Nella lunga e gloriosa storia della lega di pallacanestro, sono riuscite a raggiungere un’impresa incredibile solo due squadre: i Denver Nuggets e i San Antonio Spurs. Entrambe hanno inanellato una striscia di partite in cui hanno segnato almeno 100 punti, segnando un nuovo standard nella lega.

I Denver Nuggets sono i pionieri di questa impresa, avendo stabilito un record sensazionale di 136 partite consecutive con 100 punti o più segnati. Questa incredibile striscia è iniziata il 21 gennaio 1981 e si è conclusa il 9 dicembre 1982. Durante questo periodo, i Nuggets hanno dimostrato un attacco superbo, continuamente sfondando la difesa avversaria e mettendo punti a volontà.

Ma i Nuggets non sono gli unici a vantarsi di un tale primato. I San Antonio Spurs, con grande determinazione e abilità, sono riusciti a segnare almeno 100 punti per 129 partite consecutive. Dal 12 dicembre 1978 al 14 marzo 1980, i Spurs hanno dimostrato una coerenza senza precedenti nel segnare punti, sfruttando al massimo le loro abilità offensive.

In quegli anni d’oro, sia i Nuggets che i Spurs sono riusciti a qualificarsi regolarmente per i playoff, dimostrando che l’attacco è un fattore cruciale per il successo nel basket. Nonostante gli attuali Atlanta Hawks possano vantare il quinto miglior attacco nella lega, si trovano all’undicesimo posto nell’NBA classifica dell’Est. Ciò significa che non hanno ancora garantito la loro presenza ai playoff, come i Nuggets e i Spurs erano soliti fare durante le loro impressionanti strisce di partite da 100 punti.

Questa evidente discrepanza sottolinea l’importanza di una combinazione tra attacco e difesa per raggiungere il successo nel basket. Anche se gli Hawks hanno dimostrato di essere un team capace di segnare molti punti, dovranno ancora migliorare altri aspetti del loro gioco per garantire una presenza ai playoff.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News