sabato, Luglio 13, 2024
HomeNotizieNBA partite: quali sono i quintetti All-NBA? Scopriamo i nomi e i...

NBA partite: quali sono i quintetti All-NBA? Scopriamo i nomi e i pronostici per l’ultima parte della stagione!

La fase finale della regular season dell’NBA partite, si prospetta cruciale per l’assegnazione dei premi individuali, tra cui spicca l’inclusione nei tre quintetti All-NBA, uno dei riconoscimenti più ambiti nel mondo del basket. Tuttavia, ottenere questo traguardo si è reso ancora più difficile a causa delle nuove regole che richiedono un minimo di partite disputate per essere presi in considerazione. Il famoso network “CBS” ha quindi tentato di fare delle previsioni, identificando alcuni sicuri candidati ma anche alcune clamorose esclusioni che potrebbero sorprendere gli appassionati.

NBA partite
NBA partite: Anthony Davis dei Los Angeles Lakers

NBA partite: primo quintetto

Luka Doncic, stella dei Dallas Mavericks, si è guadagnato il primo posto nella classifica dei punti segnati con una media di 34.4 a partita, insieme al terzo posto per gli assist con una media di 9.7 a partita. La sua presenza nel primo quintetto All-NBA sembra essere una cosa praticamente certa.

Shai Gilgeous-Alexander, giocatore degli Oklahoma City Thunder, si trova dietro a Doncic nella classifica dei marcatori con una media di 31.2 punti a partita. Con le sue prestazioni, OKC ha la possibilità di raggiungere la prima posizione nella classifica della Western Conference, garantendo a SGA un posto di diritto nel primo quintetto All-NBA.

Giannis Antetokounmpo, leader dei Milwaukee Bucks, occupa il terzo posto nella classifica dei marcatori con una media di 30.6 punti a partita. Il suo nome è un altro candidato sicuro per il primo quintetto All-NBA.

Nikola Jokic, centro dei Denver Nuggets, non primeggia nella classifica dei marcatori ma è al quarto posto in tutta la lega per rimbalzi e assist di media a partita. Il suo contributo alla squadra non passa inosservato e sembra essere un nome certo per il primo quintetto All-NBA.

Kevin Durant, veterano dei Phoenix Suns, sta facendo impressione non solo con i suoi 28 punti di media a partita, ma anche con il suo alto percentuale di tiro sia dal campo (53%) che da tre (42%). Queste prestazioni potrebbero garantirgli un posto nel primo quintetto All-NBA.

Secondo quintetto All-NBA

Jayson Tatum, ala dei Boston Celtics, potrebbe essere il centro delle conversazioni per essere l’escluso più chiacchierato dai primi cinque giocatori, ma non è detto che non riesca a guadagnarsi un posto nel primo quintetto All-NBA alla fine della stagione.

Kawhi Leonard, stella dei L.A. Clippers, sta avendo una stagione vicina alla perfezione, persino flirtando con l’ingresso nel prestigioso “50-40-90 Club”, e merita di essere inserito nel secondo quintetto All-NBA.

Jalen Brunson, playmaker dei New York Knicks, sta guidando la sua squadra in una serie di sorprese durante questa stagione, con una media di 27.6 punti a partita e un impressionante 41% dal tiro da tre punti, candidandosi con forza per un posto nel secondo quintetto All-NBA.

Donovan Mitchell, stella dei Cleveland Cavaliers, nonostante gli infortuni che hanno colpito la sua squadra, merita il riconoscimento del secondo quintetto All-NBA per il suo ruolo da trascinatore che ha contribuito al successo della squadra in alto nella classifica della Eastern Conference.

Devin Booker, guardia dei Phoenix Suns, potrebbe guadagnarsi un posto nel secondo quintetto All-NBA grazie alle sue prestazioni fino ad ora, con una media di 27.5 punti e 7 assist a partita, anche se molto dipenderà dal finale di stagione altalenante della sua squadra.

NBA partite: terzo quintetto

Steph Curry, la stella dei Golden State Warriors, ha tenuto la squadra a galla durante una prima parte di stagione complicatissima, meritandosi almeno un posto nel terzo quintetto All-NBA.

Tyrese Haliburton degli Indiana Pacers, nonostante l’infortunio subito a metà stagione, rimane il miglior assistman della lega con 11.6 passaggi vincenti a partita, e sembra destinato al terzo quintetto All-NBA.

Anthony Edwards dei Minnesota Timberwolves potrebbe sorprendentemente portare la squadra in testa alla Western Conference, garantendosi così un posto nel terzo quintetto All-NBA.

Rudy Gobert, compagno di squadra di Edwards, potrebbe essere premiato per essere l’ancora della miglior difesa della lega con un posto nel terzo quintetto All-NBA nonostante il suo stile di gioco meno spettacolare.

Infine, Anthony Davis dei Los Angeles Lakers è determinante per le speranze della squadra di restare nella zona play-in, con una media di 25.1 punti e 12.3 rimbalzi a partita che potrebbero valergli un posto nel terzo quintetto All-NBA.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News