mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeNotiziePartite NBA: Pacers all'attacco, vittorie per Cavs e Boston, mentre Spurs e...

Partite NBA: Pacers all’attacco, vittorie per Cavs e Boston, mentre Spurs e Warriors vanno al tappeto!

I Clippers, nonostante l’assenza di Leonard, compiono una straordinaria rimonta contro i Golden State Warriors grazie ad un incredibile ultimo quarto da 44 punti. Nonostante i 41 punti di Curry, i Warriors si vedono quindi superati dalla forza di volontà dei Clippers. Nel frattempo, la squadra di Boston non ha pietà dei Brooklyn Nets, travolgendo l’avversario con un’eccezionale differenza di 50 punti. Pacers e Cavs portano a casa la vittoria, mentre gli Spurs vanno al tappeto. Ecco i risultati delle partite NBA di questa notte!

Partite NBA
Partite NBA: GOLDEN STATE WARRIORS-L.A. CLIPPERS 125-130

Partite NBA: TORONTO RAPTORS-INDIANA PACERS 125-127

Nel suo primo ritorno come avversario, Pascal Siakam è stato il miglior realizzatore della partita con 23 punti nella vittoria dei Pacers contro i suoi ex compagni di squadra dei Raptors. Ha segnato anche il canestro del +3 a 25 secondi dalla fine. Tyrese Haliburton ha contribuito con una doppia doppia da 21 punti e 12 assist per superare la sconfitta patita a Charlotte. Nonostante la quasi tripla doppia di Scottie Barnes (29 punti, 12 rimbalzi e 8 assist), i Raptors hanno subito la terza sconfitta consecutiva a causa dell’errore di RJ Barrett sulla sirena.

CLEVELAND CAVALIERS-CHICAGO BULLS 108-105

I Cavs hanno concluso il periodo precedente all’All-Star Game in modo fenomenale, vincendo 18 partite su 20 e mantenendo saldo il secondo posto nella Eastern Conference, nonostante le lunghe assenze di Evan Mobley e Darius Garland. Anche questa volta, sono stati necessari una straordinaria rimonta da uno svantaggio di 17 punti e il contributo di Donovan Mitchell con 30 punti per superare i Bulls. Hanno inoltre resistito alla tripla di Coby White, che avrebbe potuto pareggiare la partita per gli ospiti al suono della sirena.

Partite NBA: BOSTON CELTICS-BROOKLYN NETS 136-86

Joe Mazzulla ha raggiunto un importante traguardo nella sua carriera, portando Boston alla sua 100^ vittoria. In questa partita contro i Nets, hanno dominato con uno scarto di ben 50 punti, un risultato che si è verificato solo una volta in questa stagione, il 1 novembre contro l’Indiana con uno scarto di 51 punti. Solo i Kings del 1992-93 e i Bucks del 1978-79 sono riusciti a ottenere un successo simile nella storia della NBA. Questa vittoria ha permesso a Boston di registrare la sesta vittoria consecutiva, grazie alle eccezionali performance di Payton Pritchard, Derrick White e Jayson Tatum, che hanno segnato rispettivamente 28, 27 e 20 punti. Nonostante le assenze di Jaylen Brown e Al Horford, il team è riuscito a compensare queste mancanze e ad ottenere un risultato eccezionale.

DALLAS MAVERICKS-SAN ANTONIO SPURS 116-93

I Mavericks dominano il derby texano, venendo dalla palla a -15 per ottenere la loro sesta vittoria consecutiva. La svolta arriva nel terzo quarto, con una spettacolare serie di 32-14. Victor Wembanyama fa un’ottima prestazione nel primo tempo, segnando 20 punti, ma nel secondo tempo si ferma a soli 6 punti. Tuttavia, il giovane giocatore registra anche 9 rimbalzi e 5 assist nella sua prima partita a Dallas. Nonostante i suoi sforzi, non riesce a fermare il parziale di 26-7 dei Mavericks all’inizio del secondo tempo e subisce anche un incredibile canestro segnato da Kyrie Irving direttamente in faccia.

Partite NBA: GOLDEN STATE WARRIORS-L.A. CLIPPERS 125-130

Golden State perde la sua serie di vittorie consecutive a cinque, non riuscendo a mantenere il vantaggio di 14 punti nel quarto periodo. Nonostante l’assenza di Kawhi Leonard, i Clippers segnano ben 44 punti nell’ultimo quarto, grazie ai 26 punti di James Harden, i 24 di Paul George e soprattutto i 21 di Norman Powell, fondamentali per la rimonta. L’espulsione dell’allenatore Lue riaccende la passione dei giocatori di Los Angeles.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News