sabato, Aprile 13, 2024
HomeNotiziePartite NBA: Sixers e Spurs portano a casa vittorie convincenti, brutto colpo...

Partite NBA: Sixers e Spurs portano a casa vittorie convincenti, brutto colpo per i Cavs. Ecco i risultati!

Nelle partite NBA di ieri, New York ha letteralmente dominato Cleveland grazie alla straordinaria tripla doppia di Josh Hart. Nel frattempo, Luca Doncic ha fatto registrare la sua terza tripla doppia consecutiva con almeno 30 punti, anche se la sua squadra ha alla fine perso contro Philadelphia. Da non dimenticare anche la prestazione eccezionale di Wembanyama che ha spazzato via Indiana con la sua performance straordinaria.

Partite NBA
Partite NBA: SAN ANTONIO SPURS-INDIANA PACERS 117-105

Partite NBA: DALLAS MAVERICKS-PHILADELPHIA 76ERS 116-120

Il match tra Dallas e i Sixers inizia in modo spettacolare, con i Mavericks che mettono a segno un impressionante parziale di 11-0 nei primi due minuti. Tuttavia, dopo la pausa richiesta da coach Nick Nurse, Philadelphia riesce a prendere il controllo del gioco e sorprendere tutti con una vittoria in trasferta.

Nonostante i Mavs si trovino in svantaggio a due cifre, riescono a ridurre il gap fino a un solo possesso nel finale grazie alle eccezionali prestazioni di Luka Doncic e Kyrie Irving, autore di 28 punti e 5/9 da tre. Nonostante questo sforzo, non riescono a ottenere la vittoria decisiva. Tobias Harris, con 28 punti, e Tyrese Maxey, con 24, sono i protagonisti per i Sixers.

Luka Doncic entra in un club molto esclusivo segnando 38 punti, catturando 11 rimbalzi e servendo 10 assist contro i Sixers, diventando solo il quarto giocatore nella storia della NBA a realizzare tre triple doppie consecutive con più di 30 punti, insieme a Oscar Robertson, Russell Westbrook e Michael Jordan. Nonostante questo traguardo personale, i Mavs subiscono la seconda sconfitta consecutiva contro un avversario privo del suo miglior giocatore.

SAN ANTONIO SPURS-INDIANA PACERS 117-105

Dopo aver subito una pesante sconfitta per mano dei Pacers a novembre, gli Spurs trovano la loro vendetta infliggendo al team di Rick Carlisle la terza sconfitta nelle ultime quattro partite. Pur rimanendo indietro per gran parte del gioco, gli ospiti riescono a ridurre il divario fino a -1 nel quarto finale. Tuttavia, subiscono un parziale di 10-0 guidato da un eccezionale Victor Wembanyama, vanificando le notevoli prestazioni di TJ McConnell con 26 punti (13/15 al tiro) e Pascal Siakam con 21 punti.

Haliburton non brilla con soli 12 punti, 8 assist e un deludente 4/16 al tiro. La vittoria consecutiva degli Spurs, la seconda stagionale, è firmata da Victor Wembanyama che mette in mostra una prestazione straordinaria: 31 punti, 12 rimbalzi, 6 assist e 6 stoppate (eguagliando leggende come David Robinson e Tim Duncan tra i rookie della storia NBA). Il giocatore francese segna 11 dei suoi 17 tiri, con un impressionante 3/4 da tre punti e 6/7 ai liberi, in appena 32 minuti di gioco. A completare il quadro, ci sono i 18 punti di Malaki Branham e i 17 punti ciascuno di Devin Vassell e Keldon Johnson che contribuiscono alla vittoria della squadra.

Partite NBA: CLEVELAND CAVALIERS-NEW YORK KNICKS 98-107

I New York Knicks dimostrano di essere il tallone d’Achille dei Cleveland Cavaliers, riuscendo a vincere a Cleveland nonostante un inizio di partita che ha fatto gelare il sangue ai tifosi. Infatti, Jalen Brunson è stato costretto a uscire per infortunio al ginocchio nel primo minuto di gioco, ma fortunatamente si è trattato solo di una contusione e al suo posto è entrato Miles McBride, che ha giocato un’intera partita straordinaria con 16 punti in 47 minuti e 13 secondi sul campo. Proprio McBride e Josh Hart hanno sigillato la vittoria con due triple cruciali negli ultimi 96 secondi, spegnendo le speranze dei Cavs.

Se McBride ha giocato quasi l’intera partita, Josh Hart non è stato da meno, rimanendo in campo per 45 minuti e 22 secondi e realizzando una tripla doppia da 13 punti, 19 rimbalzi e 10 assist. I top scorer per i Knicks sono stati Donte DiVincenzo con 28 punti (6/14 da tre) e Bojan Bogdanovic con 20 punti dalla panchina. Dall’altra parte, i Cavs senza Donovan Mitchell non sono riusciti a sfruttare i 21 punti di Sam Merrill (7/13 da tre) e i 19 di Darius Garland, perdendo anche a rimbalzo con un punteggio di 47-39 a favore dei Knicks.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News