martedì, Luglio 23, 2024
HomeNotiziePartite NBA: qualcuno può ancora sperare di entrare nei quintetti All-NBA? Ecco...

Partite NBA: qualcuno può ancora sperare di entrare nei quintetti All-NBA? Ecco i nomi possibili!

La fase finale della regular season delle partite NBA si annuncia di fondamentale importanza per determinare i vincitori dei premi individuali, tra i quali spicca la prestigiosa inclusione nei tre quintetti All-NBA, uno dei riconoscimenti più ambiti nel panorama cestistico. Tuttavia, raggiungere questo obiettivo si è dimostrato ancora più complesso, in quanto le nuove regole stabiliscono che è necessario giocare un numero minimo di partite per poter essere presi in considerazione. Di fronte a questa sfida, il noto network “CBS” ha cercato di anticipare i possibili quintetti.

Ma l’NBA vanta attualmente una vastissima quantità di talento, tale da rendere inevitabile che alcune stelle di primo piano finiscano per essere escluse dalla prestigiosa lista dei quindici giocatori All-NBA. Secondo quanto riportato da “CBS”, ci sono alcuni giocatori che al momento rischiano di non essere selezionati, ma che hanno comunque la possibilità di conquistarsi un posto nel prestigioso team finale grazie alle loro prestazioni nella fase conclusiva della stagione regolare.

Partite NBA
Partite NBA: LeBron James dei Lakers

Partite NBA: le prime 4 esclusioni che hanno ancora una speranza

De’Aaron Fox, la stella dei Sacramento Kings, sta attirando l’attenzione di tutti con la sua media di 26.9 punti a partita, posizionandosi così tra i primi dieci marcatori della lega. Nonostante i recenti problemi fisici che hanno limitato le sue prestazioni, se riuscirà a superarli potrebbe seriamente puntare a raggiungere la prestigiosa selezione All-NBA.

Anche Domantas Sabonis, compagno di squadra di Fox ai Kings, ha impressionato tutti con le sue 21 triple doppie, un record assoluto nella lega. Anche se forse mancano le giocate spettacolari che fanno parlare di sé, un posto tra i migliori All-NBA non sembra un obiettivo irraggiungibile per lui.

James Harden, che ora gioca per i L.A. Clippers, sta contribuendo in modo significativo alla stagione di successo della squadra, con una media di 8.3 assist a partita e un impressionante 40.9% da tre punti. Con queste statistiche non è da escludere un suo ingresso nella selezione All-NBA.

Infine, c’è LeBron James, il leggendario giocatore dei Los Angeles Lakers. Nonostante sia considerato uno dei migliori giocatori di tutti i tempi, quest’anno sta dimostrando di essere ancora in grado di competere ad alti livelli, mettendo in campo prestazioni di grande livello. Nonostante la forte concorrenza, potrebbe ancora riuscire a strappare un posto tra i quindici migliori dell’All-NBA.

Ultimi 4 nomi che potrebbero entrare nei quintetti All-NBA

Attualmente Paul George dei L.A. Clippers sembra trovarsi in una posizione di confine tra l’esclusione e l’ingresso nei quintetti All-NBA. Con una media di 22.1 punti, 5.3 rimbalzi e 3.7 assist a partita, ha ancora molte partite da giocare per confermarsi.

Jamal Murray dei Denver Nuggets, d’altra parte, sa di poter contare sulla regular season come preambolo ai playoff, dove di solito si scatena. Tuttavia, nonostante i suoi solidi 20.5 punti di media e il 42.3% da tre potrebbe rimanere fuori dai quintetti All-NBA.

Victor Wembanyama dei San Antonio Spurs è uno dei pochi rookie che potrebbero entrare nei quintetti All-NBA, ma la presenza di Tim Duncan e David Robinson come unici precedenti rende difficile una sua inclusione.

Infine, Tyrese Maxey dei Philadelphia 76ers potrebbe risentire del calo delle prestazioni della squadra senza Joel Embiid, ma i suoi 25.9 punti e 6.4 assist di media lo rendono comunque un contendente all’ingresso nei quintetti All-NBA.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News