mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeNotizieBrooklyn Nets, la decisione è presa: licenziato coach Vaughn, il terzo i...

Brooklyn Nets, la decisione è presa: licenziato coach Vaughn, il terzo i 4 anni. Ecco i progetti della squadra!

I Brooklyn Nets hanno deciso di licenziare l’allenatore Jacque Vaughn, 49 anni, che era alla seconda stagione con la squadra della Grande Mela. Il suo licenziamento è stato motivato dal deludente record di 21 vittorie e 33 sconfitte, che ha visto la squadra posizionarsi all’undicesimo posto nella classifica della Eastern Conference. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la sconfitta di 50 punti subita contro i Boston Celtics nell’ultima partita prima della pausa per l’All Star Game.

I Brooklyn Nets avevano ambizioni di playoff all’inizio della stagione, e anche se le possibilità di raggiungerli attraverso il play-in sono ancora presenti, la situazione si è fatta molto complicata.

Brooklyn Nets
Brooklyn Nets poco prima di scendere in campo

Nessun allenatore sembra andare bene per la squadra

Sean Marks, il General Manager dei Nets, ha preso la difficile decisione di cambiare tre allenatori negli ultimi 4 anni – Kenny Atkinson, Steve Nash e ora Vaughn. Kevin Ollie, ex assistente, sarà il traghettatore fino alla fine della stagione, quando verrà scelto il nuovo tecnico per la prossima stagione. Marks ha commentato: “Abbiamo preso questa decisione nell’interesse della squadra, guardando al futuro”.

Vaughn ha chiuso la sua esperienza con i Nets con un record complessivo di 71-68, ma senza vittorie nei playoff. Prima di diventare capo allenatore, è stato assistente per 7 stagioni con i Nets e ha avuto una parentesi da coach ad interim nel 2020 con un record di 7-3.

Vaughn ha giocato a Kansas University e ha avuto una carriera da giocatore con Utah, Atlanta, Orlando, Nets e San Antonio Spurs. Con un record complessivo di 129-226 come capo allenatore in NBA, ha allenato gli Orlando Magic dal 2012 al 2015 prima di unirsi allo staff tecnico degli Spurs.

Il progetto dei Brooklyn Nets

I Brooklyn Nets sono stati protagonisti di un cambiamento radicale. Questo passando dall’obiettivo di vincere immediatamente con il trio Durant-Irving-Harden, a un’opera di ricostruzione attorno a Mikal Bridges. Nonostante le aspettative alte, le ultime tre stagioni sono state caratterizzate da una presenza costante ai playoff. Ma con scarsi risultati, con solo una serie vinta.

Secondo le voci provenienti da New York, sia Bridges che Spencer Dinwiddie, che erano due dei giocatori chiave della squadra, si erano lamentati più volte della mancanza di struttura nell’attacco dei Nets. La squadra si era posizionata appena al 21° posto in NBA per punti segnati tra le 30 squadre.

Il nuovo allenatore dei Brooklyn Nets

A poche ore dall’annuncio del licenziamento di Jacque Vaughn, i Brooklyn Nets hanno comunicato ufficialmente il nome del suo sostituto. Si tratta di Kevin Ollie, un ex giocatore con 13 stagioni di esperienza in NBA e vincitore del campionato NCAA con UConn nel 2014. Ollie, già assistente allenatore a Brooklyn dall’inizio della stagione, farà il suo debutto come capo allenatore giovedì contro Toronto. Il suo ruolo attuale è temporaneo, in attesa di valutare l’andamento dell’ultima parte di una regular season difficile per la squadra di Mikal Bridges.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News