sabato, Aprile 13, 2024
HomeNotizieJoel Embiid salta anche la partita contro i Magic. Ma i Philadelphia...

Joel Embiid salta anche la partita contro i Magic. Ma i Philadelphia sono capaci di vincere senza di lui?

Joel Embiid non ha partecipato alla partita di Natale contro i Miami Heat e nemmeno alla partita contro gli Orlando Magic nella notte italiana del 28 dicembre. A quanto pare non è salito nemmeno sull’aereo della squadra per la partita di Natale. Secondo il tweet di Keith Pompey del Philadlephia Inquirer, i Sixers dovranno fare a meno della loro stella per almeno un’altra partita.

Embiid, che è stato nominato giocatore della settimana della Eastern Conference martedì scorso, sta curando un infortunio alla caviglia che ha subito il venerdì precedente contro il Toronto.

Joel Embiid (Foto Ansa)
Joel Embiid durante la partita Philadelphia vs Hawks, 2023 (Foto Ansa)

Ma i Philadelphia vincono anche senza di lui

Philadelphia ha registrato quattro sconfitte in questa stagione quando Joel Embiid non è sceso in campo. L’assenza del centro camerunense nella partita contro Miami ha rappresentato una grande difficoltà per Tyrese Maxey, che è riuscito a segnare solo 12 punti. Ieri sera, ad Orlando, Embiid è stato ancora una volta assente: per i Sixers il compito è stato quello di trovare il modo per vincere anche senza il loro MVP in carica.

Al momento non è stato stabilito se potrà giocare venerdì contro Houston, ma l’allenatore Nick Nurse è ottimista e crede che l’infortunio alla caviglia non sarà un problema a lungo termine. “Abbiamo a disposizione una rosa di giocatori molto ampia che possono offrire prestazioni di alto livello“, aveva affermato Kelly Oubre.

“Ciò di cui abbiamo bisogno è coerenza… Quindi domani sarà una nuova sfida per noi per dimostrare che possiamo vincere anche senza Jo. Vedremo cosa succederà”. Queste le parole di Kelly Oubre prima dello scontro con i Magic, che li ha visti vincitori anche senza Joel Embiid.

Joel Embiid e la critica costruttiva a Wembanyama

In un’intervista su The Athletic, David Aldridge ha recentemente parlato con quattro giocatori di basket non americani: Joel Embiid, Luka Doncic, Kristaps Porzingis e Giannis Antetokounmpo. Durante l’intervista, Aldridge ha chiesto a questi giocatori di condividere la loro esperienza come rookie e di dare consigli a Victor Wembanyama, un giovane talento francese che si trova sotto i riflettori e ha suscitato notevole hype ben prima di arrivare in NBA.

La risposta di Embiid è stata interessante. Ha evitato di essere troppo critico, riconoscendo il grande talento di Wembanyama. Tuttavia, ha notato che sembra impegnato a soddisfare le aspettative e l’attenzione mediatica che lo circonda. Secondo Embiid, al giovane francese manca la chiarezza su quale ruolo voglia adottare in campo, se preferisca giocare come guardia o come giocatore di ruolo più lungo. L’importante, secondo l’ala dei Sixers, non è tanto se si voglia essere l’uno o l’altro, ma capire chi si vuole diventare come giocatore. L’esempio citato è quello di Kevin Durant, ma Embiid sottolinea che Wembanyama dovrebbe cercare di creare la sua identità unica, senza copiare completamente nessuno.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News