lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeNotizieKevin Durant ritorna da avversario a Brooklyn, ma non vuole nessun video...

Kevin Durant ritorna da avversario a Brooklyn, ma non vuole nessun video tributo. Ecco le parole del giocatore!

Durante la notte tra mercoledì e giovedì, Kevin Durant farà il suo primo ritorno a Brooklyn come avversario. Nel 2019, Durant è arrivato nella squadra ferito e poi nel 2023 se ne è andato dopo aver chiesto più volte di essere trasferito altrove. Tuttavia, egli ha espressamente chiesto sui social di non ricevere alcun omaggio video dalla sua ex squadra, affermando: “Per favore, no. La serata sarà migliore senza”. Ma vediamo più nel dettaglio le parole del giocatore!

Kevin Durant
Kevin Durant quando ancora giocava per i Brooklyn Nets

I viedo tributi sono ormai consuetudine

È quasi diventata una tradizione che, al primo ritorno da avversario di un giocatore importante alla sua ex squadra, la franchigia di casa dedichi un video tributo durante un timeout per celebrarne il passato. Si tratta di un gesto gentile e di un’ovazione “gratuita” che in passato è stata riservata anche a giocatori che non erano propriamente dei calibri All-Star. Un esempio può essere RJ Hampton, che ha ricevuto un tale omaggio a Denver nonostante sia rimasto lì solo per 4 mesi.

Altri giocatori come Ish Smith, Patrick Beverley, Markieff Morris e Georges Niang negli ultimi anni hanno ricevuto un tributo simile. Questo gesto richiede però precauzioni particolari. Per esempio, i Brooklyn Nets si trovano ad affrontare un bel dilemma: come omaggiare il primo ritorno da avversario di Kevin Durant, che mercoledì sera sarà ospite al Barclays Center con i suoi Phoenix Suns?

KD ha sicuramente avuto un ruolo importante, portando quasi i Nets al secondo turno dei play-off nel 2021 con quel celebre tiro da tre punti ai Milwaukee Bucks, successivamente diventati campioni NBA. Tuttavia, Durant ha anche richiesto di essere ceduto in più di un’occasione, ottenendo la sua richiesta nel febbraio dello scorso anno senza lasciare ricordi positivi a Brooklyn.

Kevin Durant preferisce evitare

Kevin Durant ha deciso di rimuovere l’imbarazzo della squadra da solo, intervenendo in una discussione su X in cui si stava dibattendo sulla possibilità di omaggiarlo con un video tributo. In modo esplicito, Durant ha detto: “Per favore, non fatelo. La serata sarà migliore senza che ci sia“.

Inoltre, quando un utente chiamato NetsFrequent ha sostenuto che Durant aveva chiesto di essere ceduto più volte rispetto alle serie di playoff vinte con i Nets, Durant ha risposto: “Sembra che io e NetsFrequent la pensiamo allo stesso modo“, ribadendo così la sua contrarietà all’idea della squadra.

Durant ha giocato 129 partite in tre stagioni con i Nets, segnando una media di 29 punti a partita. Solo nella notte tra mercoledì e giovedì scopriremo se anche i Nets concordano con questa decisione.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments