Home Notizie Kobe Bryant murale: una sorprendente storia! Ecco perché è stato miracolosamente salvato!

Kobe Bryant murale: una sorprendente storia! Ecco perché è stato miracolosamente salvato!

0
263
Kobe Bryant
Kobe Bryant (Foto ANSA)

Seguendo la tragica morte di Kobe Bryant nel 2020, sono stati creati in tutto il mondo dei murales che celebravano la memoria del campione NBA cinque volte vincitore. Tuttavia, di recente, un murales in particolare raffigurante Bryant e sua figlia Gianna rischiava di essere rimosso, secondo quanto riportato da USA Today.

la storia del murale di Kobe Bryant

Realizzato da Louie Palsino, il murale si trova a Los Angeles e si trova a meno di 1.500 piedi a sud della Crypto.com Arena, la casa dei Lakers. La sua esistenza era in pericolo dopo che il proprietario dell’edificio aveva ordinato la sua rimozione. Gli occupanti dell’edificio, Hardcore Fitness, hanno supplicato la comunità di aiutare a mantenere il murale di Bryant. Fortunatamente, con l’aiuto di 2K Games e altri, il murale rimarrà in piedi come punto di riferimento nella comunità.

Il 14 settembre, la proprietaria di Hardcore Fitness, Cecilia Moran, ha dichiarato in un post su Instagram che il murale rischiava di essere rimosso. Questo ha portato alla creazione di una petizione online per mantenere il murale che ha finora ricevuto più di 90.000 firme, inclusa quella di Vanessa Bryant.

Kobe Bryant
Kobe Bryant (Foto ANSA)

Il destino dell’opera d’arte

Nel corso delle riunioni con il suo locatore, Moran ha ottenuto una proroga fino ad ottobre per sbarazzarsi del murale. In un’apparizione al programma “NBA Today” di ESPN lunedì scorso, Ronnie Singh, responsabile di lifestyle e marketing del contenuto di 2K Games, noto anche come Ronnie 2K, ha annunciato che l’azienda di videogiochi aveva raggiunto un accordo con il proprietario di Moran per evitare che il murale venisse rimosso.

Singh ha persino organizzato una cerimonia di riconsacrazione vicino al murale e ha parlato ai fan dell’importanza che l’azienda attribuiva al murale. Ironicamente, Bryant è l’atleta di copertina del videogioco NBA 2K24, uscito il mese scorso.

“Da settimane e mesi, le persone si sono messe in fila davanti a questo bellissimo murale per farsi fotografare. Per noi, far parte del salvataggio di questa opera è semplicemente una celebrazione del basket”, ha detto Singh. “Questo significa molto per la nostra comunità. Ha a che fare con il basket. Riguarda Kobe Bryant. La nostra star di copertina per NBA 2K24 è Kobe Bryant. Ha avuto senso per noi intervenire. Abbiamo sentito la responsabilità morale di dire: ‘Vogliamo fare la differenza’. Non solo parole, ma azioni”.

Il murale rimarrà in piedi fino almeno al 26 ottobre 2024 e 2K Games cercherà di estendere tale accordo.