mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeNotizieLakers: la squadra ha già un piano per trattenere LeBron James anche...

Lakers: la squadra ha già un piano per trattenere LeBron James anche dopo l’estate. Ecco quale!

I Lakers e LeBron James sono riusciti a respingere l’assalto del Golden State, ma il destino del Re rimane incerto. La squadra californiana desidera che rimanga a Los Angeles, ma sarà necessario fare uno sforzo durante l’estate per convincerlo a restare, che sia tramite l’esercizio dell’opzione contrattuale o la firma di un nuovo contratto triennale. I Lakers hanno tre nomi in mente per riportare a casa il titolo, oltre all’idea di coinvolgere Bronny James.

Lakers
I Lakers cercano di convincere LeBron James a rimanere in squadra

Lakers e James respingono le avances delle altre squadre

Tanto i Los Angeles Lakers quanto LeBron James hanno respinto l’offerta dei Golden State Warriors senza esplorare la possibilità di uno scambio che avrebbe avuto un impatto significativo, ma ciò non significa che la situazione si sia placata.

Durante l’estate, il Re dovrà prendere una decisione sul suo futuro e ha fondamentalmente tre opzioni di fronte a sé: esercitare l’opzione del giocatore per 51 milioni di dollari per la stagione 2024-25 (per rimanere ai Lakers o essere ceduto immediatamente), rinnovare il suo accordo con i Lakers per un massimo di tre anni e 162 milioni di dollari secondo le regole della NBA, oppure firmare con un’altra squadra come free agent, segnando il suo quarto “addio” dopo quelli del 2010, 2014 e 2018 da Cleveland e Miami, quando era stato ceduto.

Secondo The Athletic, sia i Lakers che LeBron preferiscono continuare insieme fino al ritiro, con il numero 23 dei Lakers, ma è evidente che le idee della squadra e del migliore realizzatore di tutti i tempi devono essere allineate – e recentemente non sempre lo sono state.

Il piano dei Lakers

L’intenzione è quella di puntare alla vittoria, come sempre. E i dirigenti dei Lakers ritengono che l’opportunità giusta si presenti quest’estate, quando avranno a disposizione tre prime scelte al Draft. Inoltre ci saranno quattro “pick swap” e molteplici seconde scelte. Oltre ai contratti di vari giocatori di valore medio come D’Angelo Russell, Rui Hachimura, Jarred Vanderbilt e Gabe Vincent (e, se necessario, anche Austin Reaves) per agire sul mercato.

L’obiettivo è aggiungere un grande giocatore perimetrale con abilità nel palleggio. E sono stati presi in considerazione tre nomi: Trae Young (rappresentato da Klutch Sports, la stessa agenzia di LeBron James e Anthony Davis guidata da Rich Paul), Donovan Mitchell (che diventerà free agent nel 2025 e ancora non ha esteso il suo contratto con Cleveland) e Kyrie Irving (desiderato da James sia nel 2022 che nel 2023, ma senza successo).

Altri due nomi che sono stati discussi durante questa stagione sono Dejounte Murray e Zach LaVine (entrambi affidati a Klutch Sports). Ma per loro non sarebbero investite tutte le risorse richieste dagli altri tre All-Star menzionati.

Il futuro di Lebron e Bronny James

Tutti i sopra citati sarebbero in grado di fornire un nuovo slancio sia a James che a Davis. Alleviando così le loro responsabilità offensive per una gestione migliore della stagione, soprattutto considerando che LeBron si avvicina ai 40 anni.

A ciò si aggiunge il destino di Bronny James. Non è ancora certo se il primogenito di LeBron deciderà di accedere subito al Draft (attualmente non raggiunge una media di 6 punti per USC). Ma nel caso diverse squadre sono già interessate ad aggiungerlo alla loro rosa, soprattutto per convincere suo padre a firmare con loro e realizzare il suo desiderio di giocare insieme a Bronny. Anche se LeBron stesso ha oscillato su questa questione, definendola “il mio sogno, non necessariamente quello di mio figlio”.

Secondo quanto riportato da The Athletic, anche i Lakers sono aperti all’idea di selezionarlo al Draft. Questo poiché “la felicità di James è di grande importanza per l’organizzazione”, secondo una fonte interna alla squadra gialloviola. Attualmente, i Lakers hanno a loro disposizione la 55ª scelta al Draft, che potrebbero utilizzare per selezionare Bronny. Oppure potrebbero utilizzare altre risorse per salire in classifica e poterlo scegliere più in alto, se necessario. In ogni caso, nonostante molte persone nella NBA credano che il futuro di James possa essere lontano da Los Angeles, tutte le possibilità sono ancora aperte.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News