Home Notizie LeBron James e il suo incredibile record di 21 volte!

LeBron James e il suo incredibile record di 21 volte!

0
175
LeBron James
LeBron James (Foto ANSA)

LeBron James continua a stupire il mondo del basket con le sue prestazioni straordinarie. Il campione dei Los Angeles Lakers è ormai considerato un’icona di questa era del basket, grazie alla sua forza, abilità, intelligenza e determinazione implacabile. Ma ciò che ancora sorprende di più è la sua capacità di restare al top nonostante i suoi 38 anni e la sua 21esima stagione da professionista.

Una carriera molto longeva

Non ci sono molti giocatori che possono vantare una carriera così longeva come LeBron. Molti grandi nomi come Robert Parish, Kevin Willis, Dirk Nowitzki, Vince Carter e Kevin Garnett hanno sicuramente avuto carriere straordinarie, ma nessuno di loro è riuscito a terminare la sua ventesima stagione con una media di 28.9 punti, 6.8 assist e 8.3 rimbalzi a partita, e a mantenere queste prestazioni anche nei playoff con 24.5 punti, 6.5 assist e 9.9 rimbalzi a partita.

I numeri di LeBron James sono semplicemente sorprendenti e sembrano quasi sovrumani per un giocatore con tanti chilometri sulle gambe. Infatti, è attualmente il terzo giocatore con più minuti giocati nella storia della lega, a soli 695 minuti di distanza dal secondo posto, occupato da Karl Malone.

Ma non è solo il suo rendimento individuale che fa di LeBron una figura straordinaria. Il suo impatto sul campo è ineguagliabile. Nella scorsa stagione, ha portato i Lakers a un differenziale di vittorie previsto di più 24, il che significa che i Lakers sono stati circa 24 punti migliori in media quando LeBron era in campo. Il suo “real plus-minus” in regular season, secondo ESPN, è stato di 7.63, che lo pone al terzo posto tra tutti i giocatori, dietro solo a Joel Embiid e Jayson Tatum, e meglio di Nikola Jokic.

LeBron James
LeBron James (Foto ANSA)

I record di LeBron James

Questi numeri evidenziano l’enorme importanza di LeBron per i Lakers. Non stiamo parlando di una semplice influenza astratta, ma di un giocatore che viene misurato e valutato per l’effetto positivo che ha sulla squadra. Questo è dimostrato anche dal suo carico di lavoro, con una media di 35.5 minuti a partita nella scorsa regular season e ben 38.7 minuti a partita nei playoffs, il suo minutaggio più alto da quando gioca per i Lakers.

Tuttavia, c’è sempre il rischio di sovraccaricare LeBron James e causare infortuni. I Lakers devono fare attenzione a gestire il suo impiego per evitare problemi fisici. È importante che sia disponibile al massimo delle sue capacità ogni volta che scende in campo.

Nella scorsa stagione abbiamo avuto l’opportunità di ammirare ancora una volta l’abilità e la potenza di LeBron. È ancora un’arma micidiale nel pitturato, infatti solo Giannis Antetokounmpo ha tentato più tiri in quella zona (se escludiamo Zion Williamson, che ha giocato solo 29 partite) durante la stagione regolare. E nei playoff, nessuno è riuscito a convertire tanti tiri a partita nella paint con una percentuale di successo migliore di LeBron.

Abbiamo avuto un assaggio di tutto questo nella prima vittoria dei Lakers in questa stagione, contro i Phoenix Suns, quando LeBron è stato decisivo nel clutch time. È chiaro che il suo impatto sul campo rimane ineguagliabile, e la sua determinazione a rimanere competitivo è fuori dal comune.

Quindi, nonostante la sua età, LeBron James continua a dimostrare che è ancora uno dei migliori giocatori del mondo, pronto a riscrivere i libri di storia del basket.