sabato, Aprile 13, 2024
HomeNotizieNBA partite: Nuggets e Warriors esultano, Thunder messi al tappeto dagli Spurs....

NBA partite: Nuggets e Warriors esultano, Thunder messi al tappeto dagli Spurs. Ecco i risultati!

L’NBA partite disputate questa notte, ci ha offerto un spettacolo senza precedenti. Nella rivincita delle ultime Finals, i Nuggets riescono a ottenere la vittoria con fatica contro Miami, confermandosi come una delle squadre più temibili della lega.

Golden State ha un’impressionante trasferta a New York, dove portano a casa la vittoria. OKC si scontra con la giovane promessa del basket Victor Wembanyama e alla fine sono i San Antonio Spurs a prevalere in un epico confronto.

NBA partite
NBA partite: NEW YORK KNICKS-GOLDEN STATE WARRIORS 99-110

NBA partite: DENVER NUGGETS-MIAMI HEAT 103-97

La rivincita delle ultime Finals si conclude come già accaduto a giugno dell’anno precedente, quando i Nuggets sconfissero i Miami Heat. Tuttavia, questa volta i Nuggets devono fare i conti con la perdita di Jamal Murray nel corso del primo tempo, rendendo la partita più difficile da gestire. I Miami Heat tentano una rimonta verso la vittoria, arrivando vicino al sorpasso dopo un lungo inseguimento. Bam Adebayo e Jimmy Butler guidano la squadra, segnando rispettivamente 22 e 21 punti.

Dall’altra parte, Michael Porter Jr. si distingue per l’attacco dei Nuggets, mentre Nikola Jokic e Kentavious Caldwell contribuiscono con 18 punti ciascuno. Con l’uscita di scena di Jamal Murray nel primo tempo, Denver ha bisogno di qualcuno che prenda sulle proprie spalle il peso dell’attacco. È qui che Michael Porter Jr. si fa avanti, mettendo su una prestazione da 30 punti, 11 rimbalzi, 3 assist, 2 stoppate e 2 palle recuperate. La partita si conclude con un risultato che premia la determinazione e il talento dei giocatori di Denver, che non si lasciano abbattere dalle avversità.

NEW YORK KNICKS-GOLDEN STATE WARRIORS 99-110

I Golden State Warriors hanno iniziato la partita in modo spettacolare, segnando un parziale di 14-0 che ha dato loro il controllo del gioco fin dall’inizio. Hanno continuato a dominare senza grossi problemi fino alla fine, portando a casa la loro decima vittoria nelle ultime dodici partite. Steph Curry è stato il leader della squadra, segnando 25 punti e catturando 8 rimbalzi, mentre Jonathan Kuminga ha dimostrato sempre maggiore solidità contribuendo con 25 punti e 8 rimbalzi. Anche Klay Thompson ha dato il suo contributo con 16 punti uscendo dalla panchina.

Dall’altra parte, i New York Knicks, che erano già fortemente ridotti per via degli infortuni, non sono riusciti a contrastare la superiorità dei Warriors. Nonostante i 27 punti di Jalen Brunson e la doppia doppia da 14 punti e 18 rimbalzi con 7 assist di Josh Hart, i Knicks non sono stati in grado di competere con Golden State.

Nella partita precedente contro Washington, Steph Curry aveva preso un quasi turno di riposo, ma contro i Knicks è tornato più determinato che mai, realizzando una doppia doppia da 31 punti e 11 rimbalzi, con ben 8 triple segnate. La vittoria dei Warriors è stata convincente, dimostrando ancora una volta la forza e la determinazione di questa squadra.

NBA partite: SAN ANTONIO SPURS-OKLAHOMA CITY THUNDER 132-118

Il sigillo sulla vittoria a sorpresa degli Spurs sui Thunder è stato messo ovviamente da Victor Wembanyama, che ha realizzato una prestazione straordinaria con 28 punti, 13 rimbalzi, 7 assist e 5 stoppate. Il giocatore ha segnato due triple consecutive nei minuti finali, dimostrando una precisione incredibile, e ha anche bloccato il tiro del rivale Chet Holmgren. San Antonio ha potuto contare anche su una grande prestazione di Devin Vassell, autore di 28 punti e 9 assist. Dall’altra parte, a OKC non è bastato il solito Shai Gilgeous-Alexander, che ha chiuso la partita con 31 punti e 6 rimbalzi, non riuscendo però a evitare la sconfitta della sua squadra.

- Advertisement -
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News